Valuta l'offerta:

La chiesa dei Santi Cosma e Damiano, Koštabona

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
Indirizzo: Koštabona, Koštabona, 6274 Šmarje
La chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano si trova all’ingresso del vil-laggio, dove si ergeva in passato il tempio dedicato alla dea della salute Bona.

Gli elementi architettonici più antichi, il presbite-rio e parte della navata meridionale, risalgono al XV secolo. Accanto all’ingresso, all’esterno, è situata una lapide con inciso l’anno 1446. La chi-esa fu ristrutturata nel 1467 e nel 1723. La pianta della chiesa è composta da un ampio spazio, costituito da un’unica navata, dedicato ai fedeli, e da un coro con terminazione a cinque ottavi. Il coro con volta a costoloni, così come la navata, è privo di contrafforti. Al suo interno si sono conservate tre finestre in stile gotico di forma piuttosto semplice, mentre l’aspetto odierno di tutte le finestre della navata è frutto di ristrutturazioni di epoche successive, come anche i portali. Il soffitto della chiesa risale a periodi successivi, senza peraltro compromettere il carattere dell’ambiente che richiama lo stile mediterraneo: la chiesa parrocchiale di Koštabona è infatti considerata, dato il suo stile, l’unica chiesa interamente di impronta italiana nell’entroterra capodistriano. L’altare princi-pale, della prima epoca barocca con elementi rinascimentali, si suddivide in tre nicchie. Nella nicchia centrale si può ammirare Madonna con il Bambino, in quelle laterali, invece, i Santi Cosma e Damiano, patroni del villaggio. Accanto all’arco che divide la navata dal presbiterio si trovano due altari laterali, di cui quello a sinistra dedicato a San Sebastiano e quello a destra a Sant’Antonio, opera del pittore capodistriano Bartolomeo Gianelli. Alla stregua di questi altari, anche gli altri due altari sono di legno, con a sinistra le figure delle sante Lucia, Caterina e Apollonia. Nella chiesa sono custoditi anche un pulpito di legno, un’acquasantiera e un battistero nonché un coro con un organo nuovo. Il campanile (16,29 m), situato lungo la parete meridionale, fu aggiunto all’edificio in epoca successiva e può essere datato intorno alla seconda metà del XIX secolo, considerata soprattutto la sua cella campanaria neogotica con una balaustra insolita. La costruzione del campanile ha inoltre oscurato una finestra gotica nella parte meridionale del coro. Su alcuni blocchi di pietra del muro esterno sono scolpiti simboli di epoca paleocristiana (ad es. corna incoronate) e cristiana (ancora, iscrizione IHS ecc.). Accanto al campanile si trova il busto del sacerdote e poeta istriano Alojz Kocjančič, parroco di Koštabona per ben 25 anni. Il busto è opera dello scultore accademico Mirsad Begić.

 


individuali
Gratis
GPS Northing (N) : 45,4804 
GPS Easting (E) : 13,7362 
Fotografie
Curatore : Turistično informacijski center Koper | ++386 5 664 64 03 | | last modified: 07.02.2012
Vai alla mappa
GPS N: 45,4804
E: 13,7362
Destinazione: Eurobasket 2013
Località: Koper - Capodistria

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno

Notti
Camere
Adulti/cam.
Posiziona su Google Maps
Ricerca avanzata
CERCA
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni